logo Unicef logo Unicef

IN AFGHANISTAN
IL FREDDO CONTINUA A UCCIDERE

Il gelo che stiamo sentendo in questi giorni in Italia è davvero poca cosa rispetto all’inverno rigido e severo dell’Afghanistan, dove, purtroppo, per molti bambini "morire di freddo" non è un modo di dire.

È l'agghiacciante destino che li aspetta quando non hanno mezzi per proteggersi dal gelo dell'inverno.
Come per Rahima, la bambina afghana che vedi nella foto, che può coprirsi solo con un velo leggero e indossa ciabattine a piedi nudi. Le temperature scendono sotto lo zero e per lei l'inverno diventa un incubo.

In questo momento tanti bambini afghani come lei rischiano di soffrire il freddo fino a morire per assideramento o malattie polmonari.

Sono circa 342.000 che, dopo la presa del potere da parte dei talebani, sono stati costretti a fuggire alle violenze e vivono nei campi per sfollati insieme alle loro famiglie.

Ora, nel pieno dell’inverno e con la neve caduta in abbondanza, i bambini afghani sono in grave pericolo.

Hanno bisogno di coperte e vestiti invernali per coprirsi.

DONA OGGI E FAI SENTIRE IL TUO CALORE, COME FOSSE UN ABBRACCIO, AI BAMBINI COME RAHIMA

Condividi su